Posts Tagged ‘font’

Come Backt to Me Cover… no, è uno scherzo vero °_°?!

Jan
19

Davvero sono rimasta sconvolta, tanto sconvolta che mi rifiuto di pubblicare la notizia sul sito di Utada, ma devo comunque sfogarmi da qualche parte <.<. Ecco di cosa sto parlando (clikkate per ingrandire lo scempio):

Come Back To Me - Utada

Come Back To Me - Utada

Sinceramente, la casa discografica americana di Hikki ha qualche serio problema? Non esistono più grafici negli Stati Uniti, li hanno esiliati in massa?! Che cacchio, i soldi li mettono loro, come cavolo pretendono che un prodotto faccia successo se poi ci piantano sopra la cover più inutile e brutta che abbia mai visto?

Ora basta sinceramente, è da “Easy Breezy” che fanno delle merdate colossali (perdonate il termine, ma se la sono cercata ad un certo punto), non è ora di licenziare chiunque si occupi delle copertine di Utada?! Davvero, ma le hanno viste almeno prima di pubblicarle? Persino la copertina giapponese più brutta di Utada Hikaru in confronto a questa sembra un opera di Leonardo da Vinci!!!

Vabbè che è la musica che conta, ma signori, al giorno d’oggi, con tutta l’offerta disponibile sul mercato, se uno non conosce l’artista sceglie anche e soprattutto in base a ciò che vede: una copertina così è sinonimo, nella mente del potenziale acquirente, di qualcosa di vecchio e di qualità da discount…e sono stata fin troppo gentile. Io, se non fosse Hikki, un singolo del genere non lo comprerei nemmeno fra cent’anni.

Spero sinceramente sia uno scherzo ed escano fuori con qualcosa di almeno decente, non chiedo la Luna, ma un po’ di amor proprio si. Che razza di font da detersivo scontato di quarta serie è quello o_o?!!! E l’outline bianca?!!! ma stiamo scherzando?! Ma qualcuno gliel’ha insegnato il lavoro di grafici a questi? Sta copertina mi invita a tutto tranne che a seguire l’invito del titolo <.<, davvero mi viene voglia di allontanarmi il più possibile da tanta mediocrità. Ma un qualsiasi bambino delle elementari poteva fare un lavoro migliore con Paint…. qualcuno mi spieghi il criterio con cui è stato disposto il testo vi prego, mi sconvolge ç_ç.

Non voglio poi parlare dello sfondo grigio che sa di sporco e di prodotto sugli scaffali da almeno 4 anni che si è col tempo deteriorato.

Peccato perchè Utada è, come sempre, magnifica e impeccabile. La foto è molto bella, ma andava trattata in tutt’altro modo, resa più luminosa non so…. vabbè che “less is more”, ma non significa “facciamo un lavoro approssimativo in 2 nanosecondi e mandiamo tutto a cagare”. Questa non è semplicità, questo è menefreghismo totale e radicale. Comincio a pensare quasi che la odino, davvero è un trattamento che si riserva a un cliente che sta altamente sulle scatole, non ad un artista su cui punti. Epic Fail.