Posts Tagged ‘Italia’

Buon 150° Compleanno Italia!

Mar
17

Da centocinquant’anni ci dai patria e dignità di popolo. Se abbiamo un posto nel mondo, una lingua e una cultura da poter chiamare orgogliosamente nostri lo dobbiamo a te e a quanti, in questi secoli di storia, si sono spesi per la tua edificazione. Allora, buon compleanno Italia! Possano i nostri sforzi e sacrifici vederti risorgere dal buio della notte in cui ti abbiamo sprofondato.

Noi siamo da secoli
Calpesti, derisi,
Perché non siam popolo,
Perché siam divisi.
Raccolgaci un’unica
Bandiera, una speme:
Di fonderci insieme
Già l’ora suonò.
Stringiamci a coorte
Siam pronti alla morte
L’Italia chiamò.

(“Il canto degli Italiani”, seconda strofa – Goffredo Mameli)

Perchè i nostri connazionali ci fanno sempre fare queste figure di merda?!!

May
14

In linea di principio, ho sempre deciso di lasciare, nel bene o nel male, la vita dell’Italia fuori da questo sito perchè volevo fosse un mio personale angolo di pace in cui esistesse solo la bellezza del signor Gackt e nulla più… ma questa volta, l’ennesima figura di merda di cui il nostro paese si è macchiato, tocca proprio quel popolo senza il quale questo sito sarebbe privo di un tema e di uno scopo (già con la gaffe con la Finlandia, tra l’altro patria delle band metal da me più amate, mi erano girate alquanto… diciamo che questa è la goccia che fa traboccare il vaso)… non voglio fare vana polemica, ma solo riportare quanto è stato scritto perchè questa notizia DEVE arrivare al maggior numero di persone possibile o, almeno, alla gente che come me ama il Giappone: è ora che ci si renda conto della civiltà di cui si possono vantare alcuni dei nostri connazionali.

In un articolo de “il Giornale” (precisamente questo http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=347623), in cui, a mio avviso, ma posso ovviamente benissimo sbagliarmi, pare si mettano in dubbio la capacità dei giapponesi di saper attribuire premi sensati, tempestivamente e alle persone giuste (come siano sopravvissuti fino ad oggi con questa grave mancanza non è dato saperlo ò_ò) per averne consegnato uno a Lamberto Dini, si sottolinea, a cuor leggero e in maniera del tutto gratuita, di quanto lo stesso Lamberto faccia testualmente “incetta di consensi tra i musi gialli giapponesi“.

E’ bello come noi, mangiatori di spaghetti, ci permettiamo di prendere per il culo un paese che è almeno 4 anni avanti a noi tecnologicamente e in cui, per un terremoto, non crollano interi paesi come fossero fatti di cartapesta (se l’Italia avesse l’attività sismica del Giappone faremmo tutti prima a dormire sotto le tende… e Dio, odio dover tirare in ballo una questione così importante e dolorosa come il terremoto, ma purtroppo è la pura verità…).

Con la cortesia e le tipica eleganza giapponese, l’ambasciatore in Italia, il signor Shinsuke Shimizu, ha magistralmente risposto (con un educazione che di certo il tono dell’articolo non meritava, ma ci pensiamo già noi in Italia a cadere in basso per tutto il resto dell’universo): http://www.it.emb-japan.go.jp/italiano/comunicati%20stampa/Dini.htm. Vi invito a leggerla perchè dà una vera lezione di civiltà e dignità che qui, nel nostro paese, comincia pericolosamente a scarseggiare.
In sintesi: Giappone 1 – Italia 0 e palla al centro XD.

P.s.
Spero il signor Gackt non legga mai quell’articolo perchè non voglio assolutamente che ci veda come dei barbari buzzurri T_T. Noi non siamo così signor Gackt!

P.s.s.
Continuo comunque a essere orgogliosa di essere italiana perchè il nostro paese è, fortunatamente, anche pieno di uomini e donne di buona volontà (come il terremoto in Abruzzo ha dimostrato)… spero e prego solo per tempi migliori.

P.s.s.s
Suppongo che il giornale si sia giocato quella sempre più larga fetta di giovani “devoti” al Giappone…