http://www.life-stream.it/endlesslove/
Contact Us
Forum
NecroDoll
Twilight - Stephenie Meyer

Benvenuti in "Endless Love", piccolo fansite
dedicato a Twilight, la serie creata da Stephenie Meyer.

Home
Main Menu
 
+ Home +
+ Index +

+ Twilight +
+ New moon +
+ Eclipse New +
+ Breaking Dawn +
+ Midnight Sun +

+ NEWS (08/07/2007) +
Corrispondenza personale con l'autrice

 + L'autrice +
+ I vampiri secondo Stephenie Meyer +

 + Stephenie Meyer Official Website +
 
. ... .
 
 
+ Contact +
  (lifestream_jm@yahoo.it)
+ Info Point +
+ FORUM +
   (English FORUM)

+ Angels Fall First (Blog) +
+ Guestbook +
+ Links +

+ TagBoard +
 
. ... .
 
Special Links
 
Twilight Lexicon
 
« ? dazzle # »
 
. ... .
 
 
   
[More?!]
 
. ... .
 
Endless Love Banners
 
Endless Love Endless Love
Endless Love Endless Love
 
. ... .
 
 
 - Pictures: Edward Cullen by NecroDoll, "Crispy Park" cover (Every Little Thing - avex trax) -
 - Layout designed by Yuna87 -
 - Graphics and contents by Yuna87 -
For more informations about this website please visit our Info Point
 
. ... .
I testi contenuti nella sezione "Corrispondenza personale" sono un'opera originale in inglese di Alphie, tratta, col suo consenso, dal suo sito internet "Twilight Lexicon", tutti i diritti le appartengono e sono perciò riservati. La loro traduzione italiana, qui proposta, è a cura di Yuna87 (yuna87@life-stream.it), tutti i diritti sono riservati. E' CATEGORICAMENTE VIETATO inserire tale traduzione (e/o parte di essa) in un altro sito e/o pubblicazione anche cartacea. Leggendo i seguenti testi, dichiarate di aver capito, accettato e che vi atterrete a seguire il divieto appena espresso; se non vi trovate daccordo con esso lasciate immediatamente questo sito. Grazie.
 
Corrispondenza Personale #10

+ Autrice: Alphie (Twilight Lexicon). Thank you so very much!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
+ Traduzione italiana: Yuna87 (yuna87@life-stream.it)

Queste sono le domande e le risposte tratte dal forum (NDT. http://twilightlexicon.com/forum/) assieme ad alcune di quelle che ho posto personalmente via e-mail a Stephenie. Ho anche aggiunto le poche domande a cui Stephenie a potuto rispondere nella discussione "chiedetelo a Stephenie".



Attenzione!!! Molte fra le seguenti domande contengono anticipazioni sulla trama di New Moon!!!!





D: I Volturi comprendono l'intero gruppo, o il nome riguarda solo Marcus, Aro e Caius?

R: I Volturi sono solo Aro, Marcus, Caius e due donne che non escono mai. In origine i Volturi erano sei, ma Marcus ha perso la sua compagna in una battaglia. Questa perdita, nel corso dei secoli, è ciò che l'ha trasformato nello zombie apatico qual'è oggi. Le guardie non sono tecnicamente dei Volturi, anche se il nome gli viene erroneamente, ma ugualmente applicato.

D: Puoi dirci di più riguardo a loro?

R: Aro è tremendamente curioso. E' lui che si occupa di conservare il loro passato, e i nuovi racconti (notizie, eventi) sono una delle cose che preferisce.
Il dono di Marcus e davvero di particolare valore nelle mani di chi sappia come usarlo (*tossisce* Aro *tossisce*). Ad esempio, immaginatevi Marcus nel campo di battaglia. Lui può vedere i legami che intercorrono fra i nemici che le guardie affrontano. Per capire chi è il capo gli basta osservare il modo in cui gli altri sono legati a lui o lei. Può trovare il modo di distruggere la resistenza semplicemente colpendo alcune persone chiave. Non è in grado di vedere solo le relazioni amorose, ma anche i legami famigliari e di amicizia, fedeltà e devozione. Può dire se una data persona morirebbe per un'altra. Al di fuori del campo di battaglia (anche perchè i Volturi lasciano raramente la propria dimora), il dono di Marcus e prezioso nelle questioni politiche (per mancanza di parole migliori). E' un dono incredibile nelle situazioni in cui occorre diplomazia. Inoltre, quando sei a capo di un impero, è bello poter sapere quando la fedeltà di qualcuno comincia a vacillare, o se qualcuno comincia a tenere troppo a qualcun'altro. Riuscite a vederne le potenzialità ora? Marcus non è di certo arrivato dove si trova ora grazie a una qualche abilità da niente.

D: Jane e Alec sono imparentati? Come si sono uniti ai Volturi?

R: Alec è il fratello gemello di Jane. (Non vi dirò qual'è il suo dono, ma solo che in battaglia è molto più potente di quello di lei. Lui è una delle ragioni principali per cui la guardia dei Volturi è invincibile.) Erano stati messi al rogo per stregoneria quando Aro si mise in mezzo (con "si mise in mezzo" intendo dire "massacrò l'intero villaggio", ovviamente). Aro aveva già messo gli occhi su quei due, ma voleva lasciarli crescere prima di prenderli. Gli abitanti del villaggio gli hanno forzato la mano, il che l'ha fatto abbastanza incavolare. La forma che ha assunto il talento di Jane è stata influenzata dal fuoco che ha dovuto sopportare prima che Aro la salvasse.

D: Se Bella è immune ai poteri dei vampiri, perchè Jasper e Alice possono usare le loro abilità speciali su di lei?

R: Bella ha una MENTE molto riservata. Nessuno la può toccare là. Quello che fa Jane è completamente un'illusione–spinge solo a PENSARE di star provando dolore. Quello che Aro riesce a fare è molto simile a quello che fa Edward–entra nella mente. Quello che fa Jasper non ha effetto sui pensieri, ma sul corpo. Non ti fa pensare di essere calmo, porta il tuo corpo ad uno stato di calma, o di rabbia, o di qualsiasi altra cosa, nel vero senso della parola. E' una questione più fisica che mentale. Alice vede il risultato delle scelte di Bella, perchè quelle conseguenze avvengono nel mondo reale e non solo nella testa di Bella.

D: Quand'è il compleanno di Jacob?

R: Non conosco la data del compleanno di Jacob con certezza. Non glie ne ho mai assegnata una. Comunque è stato durante il periodo zombie di Bella.

D: In una discussione hai detto che Carlisle e Esme hanno una relazione spirituale, Rosalie e Emmett erano molto più fisici e Alice e Jasper su un piano mistico. Mi stavo chiedendo come valuti invece la relazione fra Bella e Edward?

R: Prima di rispondere, voglio dire che le caratteristiche che ho assegnato alle coppie dei Cullen non dovevano essere interpretate come totalmente definitive: queste caratteristiche, spirituale, fisica e mistica, erano semplicemente gli aspetti dominanti di ciascuna relazione—altri aspetti restano comunque ancora abbastanza forti in ciascuna. Ad esempio, nonostante Carlisle ed Esme abbiano un legame molto spirituale ed intellettuale, sono anche attratti fisicamente l'uno dall'altra e lo stesso vale per gli altri.

Per quanto riguarda Bella e Edward, vedo il loro rapporto come abbastanza ben bilanciato fra tutti quei diversi aspetti.Ovviamente l'attrazione fisica è forte, come lo è l'interesse intellettuale. Come Alice e Jasper, sembrano quasi essere stati messi insieme dal destino. In un certo modo, sono stati creati perfetti l'uno per l'altra.

D: Come ha potuto Rosalie sottovalutare così tanto i sentimenti di Edward per Bella? Cosa le ha fatto pensare che Edward sarebbe tornato alla normalità una volta che Bella fosse morta? In particolar modo visto che lui si è ridotto in uno stato miserabile solo per essersi separato da lei. E' davvero così poco attenta? O c'è dell'altro?

R: Rosalie è una persona egocentrica (uno degli effetti collaterali dell'esser nata più bella di chiunque altro), anche se ha le sue buone qualità—fedeltà, determinazione, auto-disciplina e un legame davvero molto forte con la sua famiglia adottiva; queste qualità sono spesso adombrate dal suo interesse per se stessa. Preferisce vedere la forte attrazione che Edward prova per Bella come una strano mania—e transitoria per altro. Perchè per Rosalie, naturalmente, la storia d'amore principale che si sta svolgendo è quella fra lei e Emmett. Come potrebbe chiunque altro provare lo stesso? In particolar modo per un'anonima ragazza umana che Edward non vuole nemmeno rendere immortale? Ah, ora ci stiamo addentrando nel pozzo delle negazioni di Rosalie! Vedete, Rosalie voleva Emmett, così ha obbligato Carlisle che era contrario a cambiarlo. Si è rivelato il vero amore e Rosalie ha avuto il ruolo da protagonista in una storia d'amore alla vissero sempre felici e contenti.

E poi Edward s'innamora di un'umana, e insiste nel volerla lasciare umana (certo è diverso, visto che Emmett stava morendo dissanguato, ma comunque). Rosalie può vederla di due modi: o uno, Edward non ama questa ragazza poi così tanto, o due, lui la ama più di quanto Rosalie abbia mai amato Emmett. In quale modo credete Rosalie preferisca pensarla?

D: Da dove trai ispirazione per scrivere? Ad esempio: la sofferenza che prova Bella nel perdere Edward è così reale. Da quale genere di esperienze trai spunto per descrivere questi tipi di emozioni? Come sviluppi personalità così diverse?

R: Questa è una domanda complicata a cui rispondere; so che a molte delle persone che leggono i miei libri piacerebbe scriverne di propri, e voglio essere il più possibile d'aiuto per questi scrittori.
Questo è uno di quei campi in cui non posso essere di particolare sostegno, perchè non ho seguito un processo da cui poter imparare o da imitare. L'ispirazione originale che ho avuto, quel sogno che ha dato origine a Twilight, non è stato affatto qualcosa che ho cercato o che ho potuto controllare. Dopo quest'inizio inconscio, praticamente tutto mi è venuto in mente in maniera naturale e che non ha richiesto particolari sforzi. I personaggi, in special modo, sono come improvvisamente venuti al mondo per me, pienamente sviluppati e totalmente intriganti (almeno per me) fin dal loro concepimento. Non ho bisogni d'improvvisi colpi di genio per i personaggi, non stendo una lista di caratteristiche per inquadrarli, non cerco spunti di vita reale su cui basarli. Non voglio assolutamente criticare questi metodi—so che funzionano abbastanza bene per molti autori—ma personalmente non li uso. Lascio che siano i miei personaggi a parlarmi, e li ascolto. Molte delle mie storie sono finite fuori controllo perchè ho lasciato i miei personaggi liberi di fare quello che volevano, invece di fargli fare ciò che volevo io. Probabilmente non sarebbero così vivi se li tenessi sotto controllo.

Di nuovo, ho una risposta che non vi sarà d'aiuto per l'altra domanda—da dove nella mia storia personale traggo spunto per l'emozioni che descrivo nelle mie storie? Non ho mai avuto il cuore spezzato come è capitato a Bella. Nulla di simile. Le poche volte in cui il mio cuore è stato calpestato, non ne sono rimasta distrutta nè mi sono comportata in modo melodrammatico. La vita è andata avanti e io con lei. Ero molto pratica riguardo i rifiuti, ed ero ben conscia del fatto che non era mai il vero amore che stavo perdendo. Perciò da dove deriva la sofferenza di Bella? Viene da lei. Anche se avessi provato la perdita del vero amore, so che le mie reazioni non sarebbero state quelle di Bella. Lei è una persona molto meno cinica, molto più aperta—sia alla gioia che alla sofferenza. All'inizio, mentre scrivevo New Moon, non sapevo come  avrebbe risposto al vedersi strappato via il vero amore. Sono rimasta onestamente sorpresa dal modo in cui lei ha scelto di affrontarlo.

Mi dispiace, perchè so che niente di tutto ciò può esser d'aiuto per un autore agli inizi. Suppongo che tutto quello che posso dirvi e di provare a credere nei vostri personaggi. Lasciateli vivere e provate ad ascoltarli. Lasciateli forgiare le vostre storie attorno alla loro vera essenza, piuttosto che sforzare innaturalmente il loro carattere e spingerli a forza nella vostra storia.

D: Come si sono innamorati Jasper e Alice? E' stato amore a prima vista? Sembrano così diversi, cosa e stato ad attrarli l'uno all'altra? Qualsiasi informazione sulla loro relazione sarebbe ben accetta!

R: Eclipse risponderà in maniera esaustiva a questa domanda. Quando quell'informazione sarà disponibile, si potrà discutere più facilmente della loro relazione.

D: Cos'è successo alla madre di Jacob?

R: E' morta per cause naturali. Non ho ancora deciso esattamente come perchè non c'è ne mai stato bisogno per la storia (contrariamente a ciò che qualcuno pensa, non tutto è determinato. Lascio molti dettagli non definiti fino a quando non ho una ragione per sistemarli in un certo modo). So solo che non c'è stato alcun mistero nè drammi non necessari riguardo alla morte di Sarah. E' stato, certamente, un evento molto triste nelle vite di Billy, Jacob, Rachel e Rebecca (e una delle ragioni per cui le sorelle gemelle si sentono meglio lontane dai tristi ricordi della loro casa). Comunque, Jacob era giovane e ha una naturale capacità di recupero. Si è ripreso bene.

D: La pelle di un vampiro si rigenera/cura? E se è così, allora perchè i Volturi hanno una pelle dall'aspetto così fragile?

R: La prima domanda verrà discussa nel terzo libro; la seconda nel quarto (NDT. Breaking Dawn).

D: Perchè i Cullen, in particolar modo Alice, ma anche Cralisle, hanno accettato di lasciare Forks e assecondare il piano irrazionale di Edward di lasciare Bella per il suo stesso bene? Puoi condividere con noi parti delle conversazioni che devono essersi tenute nella casa dei Cullen la notte dopo il disastro alla festa di compleanno di Bella?

R: Non vi scriverò questa scena, ma vi chiarirò il nocciolo della questione. Per quanto riguarda Bella, è totalmente una decisione di Edward. E' la sua vita, il suo amore e la sua scelta. Gli altri non hanno voce in capitolo nel modo in cui lui decide di occuparsene, non più di quanto ne abbiano una qualsiasi sorella o fratello nelle scelte di uno di loro. Carlisle occupa il ruolo del padre nella famiglia dei Cullen, e Edward rispetta enormemente le sue opinioni, ma Carlisle non deve dare il permesso ad Edward per fare le cose. Edward è un adulto con un secolo di esperienza alle spalle. Nessuno gli deve dare il permesso di fare niente.
Certo, Carlisle ha avuto un'intensa conversazione con Edward riguardo alla sua decisione, ma era una scelta che spettava ad Edward soltanto. E Carlisle, già tormentato dal dubbio sulla bontà o malvagità della sua scelta di formarsi una famiglia, ha potuto argomentare ben poco contro le motivazioni di Edward. Se c'è una cosa a cui Carlisle tiene, è l'anima umana.

Ha avuto effetto su tutti gli altri, ovviamente, visto che hanno dovuto traslocare, ma Edward è stato costretto a trasferirsi per ciascuno di loro molte volte (in particolar modo per Emmett). Non è mai stata colpa sua tutte le altre volte in cui, in passato, hanno dovuto spostarsi. Glielo dovevano. E questo era il momento migliore.

Alice non era particolarmente entusiasta del piano, ma lei non vive nel nostro stesso mondo. Considerava gli sforzi di Edward vani tentativi, ma che alla fine sarebbero volti per il meglio.  Lei non poteva vedere futuro diverso da quello in cui Edward, prima o poi, non avrebbe ceduto e sarebbe tornato insieme a Bella. Almeno fino a quando non ha visto Bella gettarsi da una scogliera.

D: I Cullen dall'aspetto "più giovanile" non risentono mai del dover sembrare così giovani?
Mi pare che dover frequentare la scuola ancora ed ancora sia un vero suplizio per loro, quindi mi viene da domandarmi se non abbiano mai risentito delle limitazioni imposte dalle età che devono interpretare. Non è questo qualcosa che Carlise, nella sua compassione, avesse mai preso in considerazione prima di decidere di trasformare degli adolescenti in vampiri?

R: Non è che Carlisle abbia trasformato poi tutti questi adolescenti in vampiri. Un ragazzo di 17 anni, una di 18 (che, a differenza di oggi, erano già considerati adulti nei primi del 1900), un ventenne e una ventiseienne. Carlisle non stava prestando più di tanta attenzione all'età, dato che per ognuno di essi la decisione è stata presa nella foga del momento e si trattava di una questione di vita o di morte. Dopo Rosalie, aveva deciso di non trasformare più nessuno, ma quando Rosalie l'ha implorato di farlo per Emmett, ha ceduto, sperando che con questa scelta lei avrebbe trovato un po' di felicità. Il risultato è stato spettacolare. Ora andando al succo della domanda: i Cullen che sembrano più giovani non patiscono il fatto di essere costretti a recitare questa parte, è questo perchè nessuno li obbliga a fare un bel nulla. E' una scelta di gruppo quella di tentare di stabilirsi in un luogo il più a lungo possibile. Sono liberi di scegliere qualsiasi età preferiscano, ma volendo guadagnare quanto più tempo possibile, partono come più giovani.

D: Stephenie ha condiviso con me la seguente informazione per permettermi di usarla nella mia breve fan fiction scritta dal punto di vista di Charlie.

R: Nel mio mondo, Charlie non prova assolutamente sentimenti negativi nei confronti di Phil. Phil non è il primo uomo con cui Renee è stata dopo la loro separazione, ma in un certo qual modo è il migliore. Charlie  e Bella sono entrambi sollevati dal fatto che sia stato Phil quello che Renee alla fine a scelto di sposare.

Il fatto che Charlie non abbia seguito Renee quando lei se ne è andata riguarda molto più che la questione del lavoro. I genitori di Charlie erano entrambi ancora vivi, ma molto malati, quando lui e Renne si incontrarono. Era lui a doversi occupare di loro. Non ha scelto Forks, ha scelto di assumersi le sue responsabilità nei confronti dei suoi genitori malati. Charlie non aveva molta altra scelta quando lei se ne è andata. NON l'ha lasciata andare. Una notte Renee ha fatto la stessa sfuriata di Bella alla fine di Twilight. Lui avrebbe voluto seguirla, ma non poteva abbandonare i suoi genitori, il suo lavoro a cui era particolarmente devoto e in ultimo, il suo orgoglio era stato ferito. Così è rimasto, e quando Geoffrey e Helen Swan sono morti (ad un anno di distanza l'uno dall'altra) Renee aveva già ripreso la sua vita quindi non c'era più motivo di seguirla.

Renee e Charlie vanno daccordo.

Il peculiare stato mentale di Renee è particolarmente confusionario.

Il vocabolario di Charlie è un po' meno formale ed erudito di quello di Bella. Lui è più una persona che parla in maniera chiara e semplice.
 
[TOP]
 
New moon - Stephenie Meyer
Eclipse - Stephenie Meyer
Breaking dawn - Stephenie Meyer
Midnight sun - Stephenie Meyer
     
     
     
   
     
 
Endless Love , part of Lifestream - The Promised Land, copyright © 2006-2007 Yuna87. All Rights Reserved. Designed by Yuna87.
CHARACTER DESIGN: NecroDoll.
No parts of this site may be republish without the permission of the webmaster.

Twilight, New Moon text © 2005-2006 by Stephenie Meyer. All Rights Reserved.
All logos and trademarks in this site are property of their respective owner.

No Copyright infringement intended. For informations and/or any mistakes or problemwith copyright please contact me here.